IMG_1322_2

Tredicina S. Antonio

Ancora una foto della Tredicina.
Il popolo nicastrese continuò a chiedere la protezione del santo in diverse occasioni. All’amatissimo Sant’Antonio, venne così dedicata una cappella in cui vennero posizionate tredici lampade che ardevano giorno e notte in segno di ringraziamento

IMG_7753_1

Tredicina S. Antonio

Continua la serie della Tredicina.
Fu proprio il frate miracolato Lorenzo da Gimigliano che per ringraziare il santo, iniziò una novena che si prolungò e diventò una tredicina.

IMG_1304_1

Tredicina S. Antonio

Continuiamo il viaggio con un’altra foto.
Sempre secondo quanto riportato dagli storici e dagli stessi frati cappuccini, la devozione a Sant’Antonio nacque in seguito ad un miracolo ottenuto alla fine del 1600 dal guardiano del convento nicastrese, padre Lorenzo da Gimigliano.

IMG_1285_3

Tredicina S. Antonio

Continuiamo il viaggio con la terza foto.
La devozione della popolazione per il santo miracoloso che aveva il dono dell’ubiquità risale a diversi secoli fa; secondo le fonti storiche, infatti, per intercessione del santo l’antica Nicastro sarebbe scampata a sciagure e calamità.

20180614_205052

Tredicina S. Antonio

Continuiamo il viaggio con la seconda foto.
Sant’Antonio da Padova, Dottore della Chiesa, amatissimo protettore della città di Nicastro. Nei giorni della Tredicina, il santuario dedicato al Taumaturgo di Lisbona è affollato quotidianamente da migliaia di persone che partecipano alle messe e ai vari momenti di riflessione organizzati dai Padri Cappuccini.

IMG_1262_1

Tredicina S. Antonio

Con la foto di oggi, voglio farvi partecipi di un evento che è molto sentito nella tradizione popolare della città di Nicastro. Questa è la prima di una serie di foto che sono state esposte in una “personale” un paio di settimane fa nell’omonima cittadina .

error: Content protected